FVG Labor

fvglabor_brandLaboratori di lavoro giovanile

 

Il progetto Fvg Labor – Laboratori di lavoro giovanile, promosso dall’Unione delle Province del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con le Province di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, la Cooperativa Sociale Onlus Itaca, l’Associazione Lucide e quattro Associazioni giovanili, una per ogni territorio provinciale, ha come obiettivo quello di creare percorsi innovativi per la creazione e la realizzazione di imprese giovanili. In coerenza con i principi dell’Azione ProvincEgiovani 2013, iniziativa promossa dall’UPI e finanziata dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 “Legge per l’autonomia dei giovani e il Fondo di garanzia per le loro opportunità”, il progetto intende avviare quattro percorsi formativi di tipo esperienziale, nelle quattro province del Friuli Venezia Giulia, che nell’arco di circa 80 giorni offriranno, ad un massimo di sette progetti per provincia, la possibilitò di essere formati e sostenuti nella creazione di un progetto di impresa da sviluppare all’interno del proprio territorio.

Durante il percorso formativo di Academy i progettisti, che potranno essere singoli o gruppi fino a tre componenti, verranno accompagnati da docenti esperti, per quanto riguarda le competenze tecniche necessarie alla progettazione di impresa, e da coach, che si occuperanno di approfondire l’aspetto delle competenze sociali e trasversali. Le altre figure di facilitazione previste all’interno del percorso sono i mentor, ossia professionisti di settori specifici che affiancheranno i progetti a seconda del campo nel quale si collocano e i tutor, che si occuperanno dell’aspetto organizzativo e gestionale della formazione e cureranno i rapporti con i territori. Il ruolo di tutor sarà svolto dai partner associati di progetto, ossia le associazioni Arccs Arci Casa dello Studente (Trieste), Banda Larga (Gorizia), Eureka (Pordenone) e Gap Tricesimo (Udine).

Al termine del periodo di Academy i progetti di impresa verranno nuovamente valutati e verrà selezionato un progetto per ogni provincia, al quale verrà assegnato il contributo di euro 12.000,00 e la possibilità di proseguire il percorso entrando in una fase di vera e propria immissione sul mercato, che culminerà, a termine del progetto, con la costituzione dell’impresa.

            Potranno aderire al progetto idee di impresa presentate da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni residenti oppure presenti per ragioni di studio o di lavoro nel territorio regionale.

I criteri di ammissibilità delle idee progettuali sono i seguenti:

  • L’idea progettuale deve avere come obiettivo la risposta a bisogni insoddisfatti o parzialmente soddisfatti all’interno delle tematiche della persona, dell’ambiente e della comunità.
  • Il progetto di impresa deve essere realizzabile in un tempo non superiore a 7 mesi, di cui tre riservati all’approfondimento e raffinamento dell’idea progettuale e, in caso di esito positivo della seconda selezione, quattro dedicati al percorso di immissione dell’impresa sul mercato.

Saranno valutate positivamente idee di impresa in grado di generare occupazione duratura nel tempo, rispondere a bisogni non soddisfatti della collettività, avere un forte impatto sociale sul territorio in cui operano, promuovere e riattivare beni comuni e beni pubblici, utilizzare le nuove tecnologie in un’ottica di benessere collettivo e promuovere principi di uguaglianza, opportunità e inclusione.

 

Per partecipare, scarica il bando e gli allegati!

Bando

Allegato A – Domanda di Candidatura

Allegato B – Scheda sintetica di presentazione idea progettuale

Allegato C – Dichiarazione sostitutiva di Certificazione