FAB ANNUNCIA I PROGETTI CHE ACCEDONO ALLA SECONDA FASE

P1140819

Il 31 luglio si è conclusa la fase di valutazione dei progetti che hanno partecipato alla seconda Academy di FAB. Il confronto all’interno della direzione strategica ha confermato l’alta qualità dei progetti coinvolti nel percorso di formazione, che trattano una varietà di temi diversi: dalla vendita di prodotti alimentari alla spina alla ristorazione con inclusione lavorativa, dalla creazione di un centro culturale all’apertura di un parco-canile, passando per la progettazione di un modello di casa modulare sostenibile e di un laboratorio artigianale del fare.

Il processo di selezione ha tenuto conto dello stato di avanzamento nello sviluppo dei vari progetti, della fattibilità economica, dell’impatto sociale prodotto dalle varie idee di impresa e del riscontro ottenuto dagli stakeholder attivati attraverso la comunità di sviluppo. L’analisi di questi elementi ha portato alla decisione di ammettere 5 progetti, secondo tre diverse modalità:

GREEN BIN – di Letisia Barbuio e Sarah Zuccarello – accederà ad una fase di incubazione, che consisterà nell’immissione sul mercato di una nuova impresa.

FONDÀCO – di Alessandro Vit e Luca Gabrielli –, LA CASA DI BART – di Marzia Basei – e HOME-UP! – di Alessandro Zorzetto – entreranno, a partire da settembre, in un percorso di incubazione finalizzata all’approfondimento e scioglimento di alcune criticità legate alla commercializzazione.

TRATTO SOCIALE – di Debora Macoratti e Igor Brigada – verrà infine accolto da una rete di contatti costruita da FAB, che ne accompagnerà lo sviluppo futuro in provincia di Torino.

Nelle prossime settimane i Faber definiranno, affiancati da FAB, i piani di azione per programmare i prossimi passi di ogni progetto.

Auguriamo a tutti buona fortuna per il percorso da intraprendere, e ne approfittiamo per ringraziare i Faber, per l’impegno, l’entusiasmo e la voglia di mettersi in gioco, i mentor, per il supporto e le preziose valutazioni sullo sviluppo dei progetti, i partner di FAB e, in modo particolare, la direzione strategica e la Cooperativa Itaca e tutti i/le partecipanti alla comunità di sviluppo.

in Aggiornamenti > Blog/News